Ato ad Caltanisetta, terra di Mufloni

Caltanisetta, Trofeo dei Parchi, gara di mtb.
La mia, trasferta lunghissima: dalle mie Dolomiti alla Sicilia.
Fermata programmata a Pisciotta per qualche bella mangiata e qualche bell’ allenamento con la mia fedele mtb.
Poche ancora le mie uscite di allenamento quest’ anno: la neve l’ ha fatta da padrona non facendoci pedalare, ma pero’ godere di meravigliose sciate.
Riparto per Caltanisetta con Tiziana, Umberto ed Alessandro, che raggiungiamo ieri nel tardo pomeriggio.
Ritiro pacco gara, veloce giro per la citta’ e, dopo cena, immediatamente a letto.
Non dormo.
In questa gara e per la prima volta, non seguiro’ Tiziana.
E’ diventata fortissima e rischio di andargli dietro in classifica.
Ognuno fara’ la propria gara.
Partiamo insieme.
Lei si stacca subito, il suo ritmo iniziale e’ basso, ma sara’ devastante nel finale.
La supero, ci salutiamo.
Per la prima volta in vita mia parto per una gara di mtb non per arrivare, ma per dare tutto me stesso.
I primi 30 Km benissimo.
Credo di essere primo nella mia categoria.
Sforzo, discese al limite.
Tirate mai provate.
Sempre impiccato.
Arrivano gli ultimi Km e sbucano da ogni dove cammelli, leoni, stambecchi.
Ke kazzo succede?!?
Non vado piu’!!!!
Sono bloccato, non vado piu’ avanti!
Mancano 2 Km di salita e zigzago come un ubriaco!
Gambe, testa e cuore!
Non mollare.
Mi passa il mondo intero.
Tutti i miei diretti concorrenti.
Ed io ubriaco.
Non ho mangiato durante la gara, adesso e’ tardi!!!
Koglione!
Mi guardo dietro: adesso spunta il Kascone bianco di Tiziana e mi da’ la paga😀!
Arriva la discesa. Recupero un po’ la forza.
Gara compromessa, ma meravigliosa.
Questo volevo: dare tutto!
Guardo sempre dietro per vedere del kaskone bianco con sotto Tiziana.
Vedo in fondo il traguardo. Scatto con tutto quello che mi rimane.
Taglio il traguardo e dopo neanche 5 min arriva Tiziana.
Fortissima!
Tante mie prime volte in questa gara: sono comunque quarto e vado in premiazione.
Guardo la targa e mi emoziono.
Finalmente!
Grazie Tizzi che mi hai motivato.
Hai saputo fare a me quello che io avevo sempre fatto con te.