Guerra Campione Regionale Enduro

Cesane Enduro Race, Fossombrone 10/12/2017

Gara: Cesane Enduro race
Partecipanti: 57
KM: 29km
Dislivello: 1300m

Il Campione Regionale Enduro Elite Master Edoardo Guerra:
Ultima gara della stagione
Una domenica calorosa aparte le condizioni meteo
Date dal grande tifo presente nei sentieri mozzafiato resi incantevoli e scivolosi
dalla neve del giorno prima.
Tolto qualche sbaffo lungo le ps grande divertimento
Tanta Malta affrontata al meglio grazie alle gomme consigliate dal grandissimo
meccanico, Stefano !!!
Non si poteva chiudere al meglio con un bellissimo piazzamento e il titolo di
campione regionale Marche Cat. Elite sport.
Un grazie speciale alla squadra che mi ha supportato per tutta la stagione e full
gass per la prossima!!!
Risultato: Ass. 4 cat. 2 e campione regionale

Giovanelli Giuliano:
Direi una gara molto tosta…e a farla da padrone neve e tanto fango, che hanno reso
impegnativo sia il pedalato per le risalite che la discesa delle 3 ps.
Nonostante tutto…bella gara…!!!
Risultato: Secondo classificato di categoria

Eros Pierotti:
Sveglia 6:30
È mattino, ho bisogno di un caffè, mi vesto che è molto freddo e la tensione sta aumentando.
Preparo tutto, carico e parto.
7:30 arrivo, faccio l’iscrizione e vado a montare il numero in bici.
I minuti passano e l’ora dello start sta arrivando… ore 9:00 l’orario di partenza della gara.
Metto l’ultimo adesivo che sono i tempi di percorrenza delle PS (Prove Speciali), ore 9:09 orario della mia partenza, partiamo in gruppi da 4, pian piano saliamo la prima PS, troviamo neve
poco dopo un paio di chilometri, mi aggrego a salire anche con un mio compagno di squadra è un altro ragazzo che conosco e arriviamo al 1° start.
5 – 4 – 3 – 2 – 1 VIA… parto e verso metà sentiero non ero tanto concentrato e mi stampo in due piante dove la bicicletta mi si incastra, mi butto per terra tra la neve, mi rialzo e guardo se sono tutto intero, predo la bici…è tutta intera 🙂 controllo freni e manubrio e riparto fino in fondo, taglio il primo traguardo.
Riparto ancora più stanco per la 2° PS, è freddo e c’è neve, arriviamo in alto per la seconda discesa, forse quella più paurosa perché è un tracciato roccioso.
Potete capire con neve e pioggia come poteva essere?
Il tifo c’è e non lo noto perchè sono molto concentrato in questa PS giogando un po’ di jolly tra sassi scivolosi, vedo e taglio il traguardo anche della 2° PS, vedo il ristoro, grande sollievo, organizzato dal club sorci verdi che hanno organizzato anche la gara, bruschettine con marmellata e cioccolata con banane vanno bene per un’ottima carica.
Riparto per l’ultima PS perché il freddo si sentiva un sacco e stare molto fermi non fa perché essendo sudati dopo ci si può prendere un malanno.
Salgo per l’ultima risalita più faticosa conosciuta anche come la brombolona dove ci fanno gare da XC, dico solo questo perchè diversi ragazzi sono obbligati a scendere, non perché non c’è la facevano, giusto per risparmiare un po’ di energie per l’ultima PS.
Arrivio all’ultima PS con 10 minuti di anticipo, mi concentro e mi preparo, guardo un po’ in giro ascoltando il monte in cerca anche di animali selvaggi, neanche uno… solo persone.
Tocca a me, mi preparo a scendere anche l’ultima discesa sperando che “nell’università” (nome di un sentiero) di stare in piedi, è un passaggio molto tecnico.
Parto e già da subito vedo che il fango mi sporca la mascherina non facendomi vedere piu’ bene il sentiero, stringo i denti, pulisco al volo la mascherina e arrivo anche all’ultimo traguardo.
Una gara impegnativa, con fango, neve e molto freddo mi hanno messo a dura prova.
Alla fine sono molto soddisfatto perchè mi sono anche molto divertito.
Voglio ringraziare il mio team I Mufloni e Miscela Sportiva per il supporto in gara.
Grazie